» Visualizzazione predefinita
 
 
 
 
 
 
 
Tag clouds
 

Controlli e rilievi sull'amministrazione

 

Si è tenuto nella mattinata di venerdì 20 novembre presso la sala consiliare di Palazzo San Giorgio e in modalità video conferenza il consiglio comunale convocato in sessione straordinaria dal presidente Vincenzo Marra.
In apertura il civico consesso ha preso atto della avvenuta costituzione delle commissioni consiliari permanenti che
come da regolamento, prevedono al loro interno la presenza di almeno un consigliere per gruppo.

Le commissioni consiliari attualmente costituite sono 9, le competenze riflettono un settore organico di materie di competenza dell'ente, individuato sulla base della struttura organizzativa.

A seguire il consiglio è stato impegnato ad esaminare proposte di delibere propedeutiche e funzionali all'esame e approvazione del bilancio di previsione.

In primo luogo, a seguito della relazione dell'assessore alle finanze Irene Calabrò e del dirigente al ramo Franco Consiglio è stato sottoposto all'esame dell'aula il progetto di ripiano del disavanzo di amministrazione rilevato al 31.12.2019.
La proposta di delibera del consiglio ne ha individuato le modalità e i tempi alla luce delle risorse impiegate dal c.d decreto Agosto.

I lavori dell'aula sono proseguiti con l'esame della proposta del dup 2020/2022, ovvero del documento unico di programmazione che delinea gli obiettivi e le strategie dell'ente.
E' sulla base del dup che il connesso bilancio di previsione finanziario, prende atto degli indirizzi approvati e delle attività da realizzare per far confluire le risorse stanziate a tali fini, autorizzandone l'impiego.

In ultimo, al termine di una lunga discussione, che ha tra l'altro registrato l'intervento del sindaco della città,il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione triennale con 17 voti della maggioranza, 9 voti contrari ed un astenuto.
Infine, a margine della seduta, il consiglio ha approvato l'esame della mozione proposta dai consiglieri Iatì e Pazzano che richiede il ricalcolo delle tariffe idriche SoRiCal, ritenute illegittime perchè ricavate sulla base della normativa regionale e non di quella nazionale effettivamente competente, come acclarato da sentenza della Corte Costituzionale e vari pareri tecnici e giurisdizionali in materia.

(pubbl. il 23.11.2020)

 
 
Controlli e rilievi sull'amministrazione